Tagli ai finanziamenti regionali per i contratti di formazione: resoconto dalla Commissione Bilancio

0

Cari Colleghi,

sono ancora in corso i lavori della Commissione Bilancio dell’ARS sul Ddl della Finanziaria Regionale e sembra che si protrarranno per tutta la notte. Allo stato attuale ci risulta nel testo in discussione lo stanziamento di 15 milioni di euro per la copertura della spesa corrente relativa ai contratti in essere per all’anno 2013 (comma 2, art 14), nonché all’articolo 25 sarebbe confermata la copertura delle obbligazioni pregresse pari a 12,031 milioni di euro per il 2014 ed a 6,015 milioni di euro per il 2015. Nessuna posta sarebbe stata in atto impegnata per i nuovi contratti. Ci giunge notizia, però, che il Presidente della Commissione, supportato da numerosi altri Parlamentari di tutte le compagini, da tempo adeguatamente sensibilizzati dal SIGM, stia valutando se vi siano i presupposti per impegnare 3 milioni di euro ulteriori da destinare al finanziamento di contratti aggiuntivi per l’annualità corrente: l’idea sarebbe quella di indicare le poste per poi disimpegnarle e riassorbirle con una partita di giro non appena, in un secondo tempo, si desse luogo all’utilizzo del Fondo Sociale Europeo (FSE) per il ciclo successivo a decorso dal 2014. Intanto, il nostro Segretariato sta collaborando a stretto contatto con la Segreteria Tecnica dell’Assessore alla Formazione, alla quale sono stati forniti tutti gli incartamenti del caso al fine di valutare se sia possibile utilizzare da subito circa 3 milioni di euro provenienti dal Piano Giovani, già disponibili per il 2013, da destinare al finanziamento dei nuovi contratti aggiuntivi.

In ogni caso, teniamo a sottolineare che quanto sopra, sia in riferimento al pregresso che alla spesa corrente e futura, deve ancora essere soggetto all’approvazione del testo finale da parte della Commissione Bilancio e quindi, sino a quel momento, risulterebbe passibile di modifiche. Ricordiamo, infatti, come la coperta sia corta e come sino al momento dell’approvazione finale della Legge Finanziaria e del Bilancio Regionale tutto potrebbe cambiare.

Le Sedi SIGM di Catania, Messina e Palermo, pertanto, invitano i colleghi a continuare l’astensione dalle attività assistenziali ordinarie, fatte salve le attività essenziali, e si riservano di invitare i colleghi specializzandi titolari di contratto regionale e gli aspiranti specializzandi a tornare a  manifestare. Come si evince dai fatti, i tempi di approvazione stanno slittando ben oltre la scadenza inizialmente preventivata per il 27 aprile. Domani il testo del Ddl sulla Finanziaria dovrebbe andare in aula. Nel corso della giornata di domenica è prevista la discussione degli eventuali emendamenti, con approvazione di Finanziaria e Bilancio tra lunedì 29 e martedì 30 aprile, giornata ultima per il completamento dell’iter.

Alla luce del timig prima descritto, il SIGM ha provveduto ad opzionare il suolo pubblico per entrambe le giornate di lunedì 29 e martedì 30 aprile, riservandosi di indire un sit in in una delle due date, ovvero di annullare ogni forma di protesta in funzione dello sviluppo degli eventi nelle prossime ore.

Ringraziamo tutti i colleghi per la fiducia accordataci anche in occasione di questa complicata vertenza e ci riserviamo di fornirvi eventuali aggiornamenti in tempo reale.

Le Sedi SIGM di Catania, Messina e Palermo

Share.

About Author

Leave A Reply