Concorso Medicina Generale triennio 2019-22. SIMeG “Anche quest’anno necessario prolungare scorrimenti per scongiurare perdita delle borse”

0

Con il presente comunicato il Dipartimento di Medicina Generale (S.I.Me.G) del Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.) esprime forte preoccupazione riguardo gli scorrimenti delle graduatorie regionali per l’accesso al Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale (CFSMG) triennio 2019 – 2022.

Anche quest’anno, il test di accesso si è svolto nel mese di gennaio, con tempi e modalità che rischiano di determinare una notevole perdita di borse di formazione, scenario da noi già paventato la scorsa estate.

Come nella scorsa edizione concorsuale, infatti, hanno partecipato alla prova i neolaureati che si abiliteranno all’esercizio della professione medica a febbraio e che sosterranno per la prima volta il Concorso d’accesso alle Scuole di Specializzazione che si svolgerà verosimilmente nella primavera/estate 2020. Se dovessero essere ammessi in specializzazione, potrebbero quindi rinunciare alla borsa di medicina generale vinta precedentemente ed abbandonare il CFSMG.

In assenza di un apposito provvedimento, come  invece avvenuto nel 2019 con il DL 14 gennaio 2019, pubblicato in G.U. Serie Generale n.15 del 18-01-2019, volto a prolungare gli scorrimenti delle graduatorie regionali di Medicina Generale, il rischio concreto è una dispersione ingente delle borse di formazione.

Per tali ragioni in una lettera inviata al Ministero della Salute, il SIMeG chiede  l’adozione di misure tempestive  per consentire il prolungamento degli scorrimenti fino alla fine degli scorrimenti della graduatoria del prossimo Concorso d’accesso alle Scuole di Specializzazione.

Considerata, inoltre, la reiterata necessità di mantenere le graduatorie del Concorso di Medicina Generale per periodi lunghi (vedi, oltre al concorso 2018-2021, gli anni 2014-2017 e 2017-2020), il SIMeG ribadisce, come già fatto in passato, la necessità di unificare i due concorsi per l’accesso al Corso di Formazione in Medicina Generale e alle Scuole di Specializzazione di Area Medica, con la creazione pertanto di una graduatoria unica, al fine di risolvere definitivamente le criticità, che si ripropongono ogni anno, relativamente alla perdita di borse.

Inoltre, in assenza di tempi certi circa l’unificazione delle prove concorsuali e visti gli slittamenti che il Concorso per l’accesso ai CFSMG ha subito negli ultimi due anni, preoccupati dal fatto che, con ulteriori slittamenti, si rischierebbe ancora la perdita di un anno di formazione in una situazione di ormai dichiarata carenza di Medici di Medicina Generale, chiediamo il rispetto dei tempi per i prossimi concorsi, con lo svolgimento di quello per il triennio 2020-2023 nello stesso arco temporale di SSM 20, per garantire sia la contemporaneità della presa di servizio con una minore dispersione di borse sia una scelta più consapevole del percorso formativo da intraprendere.

Share.

About Author

Leave A Reply