Browsing: Concorsi

Annunci

LA SICILIA NON è UNA REGIONE CHE VALORIZZA I GIOVANI MEDICI! NESSUN CONTRATTO AGGIUNTIVO è STATO FINANZIATO DALLA REGIONE PER FAVORIRE L’ACCESSO ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEI GIOVANI MEDICI SICILIANI. L’ENNESIMA BEFFA DOPO LE ULTIME SELEZIONI PER L’ACCESSO AL CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE, LADDOVE ERA STATA CONFERMATA UNA INIQUA TASSA DI ISCRIZIONE ED ERA STATO RIDOTTO IL NUMERO DI BORSE.

COMUNICATO STAMPA ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI MEDICI (SIGM) – SICILIA Con la emanazione del Decreto n. 617 dell’8 luglio 2019 il MIUR ha reso noti i contratti statali (n. 8000) ed i contratti aggiuntivi a finanziamento regionale (n. 612) e da parte dei privati (n. 164) da mettere a concorso nel corrente a.a. 2018/2019 per l’accesso alle scuole di specializzazione riservate ai medici. Quest’anno le prove, svoltesi il 2 luglio 2019, per la prima volta si sono tenute prima che i posti da distribuire alle Università fossero resi noti. Questo anche per dare tempo alle Regioni di comunicare al MIUR l’impegno di spesa a copertura dei contratti aggiuntivi da assegnare attraverso il concorsone nazionale. Purtroppo, i giovani medici siciliani hanno dovuto prendere atto, a malincuore, del mancato stanziamento di contratti aggiuntivi da parte della Regione Sicilia, a differenza degli anni precedenti. <<La Sicilia si conferma una Regione che non valorizza i propri giovani medici!>> – dichiarano le Sedi Siciliane dell’Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM). Il riferimento è alla polemica sollevata dal SIGM Sicilia, esattamente un anno fa, in occasione della pubblicazione del bando relativo alle selezioni per l’accesso al corso regionale di formazione specifica di medicina generale per il triennio 2018/2021. In quell’occasione, infatti, i Giovani Medici siciliani  avevano contestato la decisione dell’Assessorato Regionale alla Salute di prevedere il versamento da parte dei concorrenti di 50 euro su un conto intestato all’OMCeO Provinciale di Palermo quale contributo per le spese di organizzazione delle medesime selezioni. Iniziativa questa che non trovava precedenti nelle altre Regioni Italiane. Inoltre, il bando di concorso, pubblicato il 22 giugno 2018, prevedeva, rispetto al precedente anno, una riduzione del numero di borse da 120 a 110. Ed adesso, si registra l’ulteriore beffa in occasione delle selezioni per l’accesso alle scuole di specializzazione!  <<Lamentiamo un atteggiamento schizofrenico della Regione che, a fronte degli annunci in risposta alla carenza di medici specialisti in alcuni settori strategici per il Servizio Sanitario Regionale, da un lato, si dichiara a favore dell’incremento degli accessi ai corsi di medicina – annunciando al contempo il sostegno alla discutibile iniziativa di attivare la quarta facoltà di medicina e chirurgia della Regione presso una università privata – arrivando addirittura a paventare anche il ricorso a medici pensionati e, dall’altro, non finanzia contratti aggiuntivi per garantire il diritto allo studio e l’accesso alla formazione post lauream dei propri giovani medici.>> – affermano le Sedi Siciliane del SIGM. <<Siamo stanchi di rivolgere appelli ai politici!>> incalzano i Giovani Medici siciliani – <<Non ci resta che invitare quei colleghi che non dovessero trovare giusta collocazione, dopo le procedure di assegnazione dei contratti agli idonei vincitori, a considerare seriamente l’ipotesi di emigrare all’estero.>> Le Sedi Siciliane SIGM

Concorsi

La Camera approva il “Decreto Calabria”. Il Segretariato Italiano Giovani Medici è soddisfatto per l’accoglimento di alcune istanze suggerite ma permangono grosse perplessità e preoccupazioni su qualità della formazione specialistica e per quello che riguarda la Medicina Generale.

Cari Colleghe e Colleghi, Apprendiamo a mezzo stampa che nella notte di venerdì e’ stato approvato alla Camera il disegno di legge per la conversione in legge del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 35 (Decreto Calabria) recante oltre a misure emergenziali per la regione Calabria anche modifiche urgenti in termini di formazione post-lauream. L’Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM) aveva espresso forte disappunto e preoccupazione circa la proposta avanzata con un emendamento del M5S che proponeva la possibilità di conferire per gli anni 2019 e 2020 incarichi con contratto di lavoro autonomo di durata non superiore a 2 anni e non rinnovabili, a medici già in pensione che non avessero superato i 70 anni l’assunzione in formazione-lavoro come contratto subordinato a tempo determinato da parte delle aziende ospedaliere per i colleghi in formazione specialistica A nostro avviso sembrava l’ennesimo tentativo di costringere i colleghi in formazione specialistica a farsi carico delle falle del SSN con ruoli e responsabilità da personale strutturato in assenza di una corrispondente tutela economica e contrattuale. Certi che in gioco non ci fosse solo il futuro dei giovani medici ed una lotta generazionale di categoria ma anche e soprattutto la qualità del nostro Sistema Sanitario Nazionale Universalistico e la tutela del cittadino, avevamo avanzato un documento di risposta contenente proposte e soluzioni pragmatiche a quello che ormai sembra un leitmotiv senza via di uscita (http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=74481&fbclid=IwAR1KDGcXZukAXCls-2WdsiqzAmz0ZEcgE4lsv0-1Rcp_cdF-33ROCXf3sSQ). Esprimiamo soddisfazione nell’apprendere che su parere contrario della Commissione Bilancio, l’emendamento sull’assunzione dei colleghi in pensione si stato bocciato. Ma non solo. Apprendiamo inoltre favorevolmente il tentativo di stabilizzazione dei colleghi all’ultimo anno in formazione specialistica ai quali venga offerta la possibilità di assunzione nelle aziende sanitarie con contratti di lavoro subordinato.  Le Aziende sanitarie potranno procedere, fino al 31 dicembre 2021, all’assunzione dei colleghi, inquadrati con “qualifica dirigenziale e al relativo trattamento economico […]secondo le disposizioni del Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale della dirigenza medica e veterinaria del Servizio sanitario nazionale […]. Inoltre a decorrere dalla data del conseguimento del relativo titolo di formazione medica specialistica, “coloro che sono assunti ai sensi del presente comma verranno inquadrati a tempo indeterminato nell’ambito dei ruoli della dirigenza del Servizio sanitario nazionale” (Articolo 12-Disposizioni sulla formazione in materia sanitaria e sui medici di medicina generale).  I colleghi vedranno pertanto davanti a loro un continuum formativo ed assistenziale che potra’ tutelare il cittadino, non esposto alla mercé di figure temporanee e precarie, ma di professionisti inquadrati che potranno continuare un percorso nelle strutture Ospedaliere. Ciò che ci lascia perplessi è tuttavia il tema della “formazione parziale”: non vorremmo assistere ad un ulteriore tentativo di scardinare la qualità della formazione medica specialistica, che non è in discussione e non deve essere oggetto di mercanteggiamento. Ma in che modo, sopratutto, nell’erogazione della propria attività assistenziale il medico in formazione specialistica potrà continuare la sua formazione? Su questa battaglia si gioca la partita della qualità del Sistema Sanitario Nazionale del futuro e pretendiamo che non vengano vanificati gli sforzi che abbiamo profuso per ottenere una formazione che rispetti standard qualitativi: con sconcerto ci accorgiamo di essere gli unici, con pochi altri, a difendere questi concetti nei confronti delle forze parlamentari, nonostante molti facciano della qualità della formazione il proprio cavallo di battaglia. Forti preoccupazioni e perplessità vengono invece espresse dal dipartimento di Medicina Generale (SIMeG) per le novità in merito alla Medicina Generale. Il decreto dispone che fino al 31 dicembre 2021, i laureati in medicina e chirurgia idonei all’ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale, che risultino già incaricati, per almeno 24 mesi anche non continuativi negli ultimi 10 anni possano accedere al corso stesso tramite graduatoria riservata, senza borsa di studio e nei limiti di spesa previsti.” Il Dipartimento SIMeG, che si esprimerà nello specifico attraverso un comunicato che verrà pubblicato nei prossimi giorni, ritiene che questa decisione presenti vari aspetti critici e non valorizzi adeguatamente il valore della Formazione in Medicina Generale e della meritocrazia nell’accesso ai percorsi di formazione post-laurea. Ben conscio dei problemi dell’imbuto formativo nell’accesso ai percorsi di formazione e specializzazione, non ritiene però che questo possa essere risolto attraverso l’accesso di colleghi con criteri non meritocratici, ovverosia scavalcando la graduatoria di merito stilata dopo svolgimento di apposito concorso, per il fatto di aver lavorato almeno 24 mesi nei settori della Medicina Convenzionata. Considera inoltre ancora più grave il fatto che i colleghi che dovessero accedere ai corsi di formazione attraverso tale modalità non riceveranno una borsa di studio. Questo ovviamente non darebbe loro la possibilità di dedicare alla formazione la maggior parte della loro attività lavorativa, ed andrebbe certamente a scapito della qualità della stessa. In tema di laurea abilitante, esprimiamo soddisfazione nella proroga dell’entrata in vigore del DM. 9 maggio 2018,n. 58, la cui applicazione tempestiva non avrebbe consentito una omogenea e universale riorganizzazione del percorso formativo-professionalizzante degli studenti prossimi alla laurea. Il nostro auspicio, nonché ambito su cui ci impegneremo a vigilare, è che il tempo utile offerto dalla proroga venga utilizzato per strutturare al meglio una riforma del corso di laurea in medicina e chirurgia, che lo renda realmente abilitante ed omogeneo sul territorio italiano. A tal fine ribadiamo la necessità che tale riordino debba comprendere: – una calendarizzazione dei tirocini clinici all’interno dei semestri formativi e la definizione di obiettivi professionalizzanti da certificare su apposito libretto-diario; – l’istituzione di una commissione validatrice degli stessi, attualmente prevista per il post- laurea, ma non per il pre-laurea. – la corretta e anticipata informazione degli studenti circa le effettive nuove modalità di svolgimento della prova scritta – l’istituzione di una commissione nazionale atta a redigere la prova scritta, con l’attenzione che essa sia sì valutativa delle competenze del concorrente, ma che non vada a costituire un ulteriore blocco nel percorso di immissione nel campo del lavoro, aggravando il già drammatico imbuto formativo. Ribadiamo tuttavia come questo decreto sancisca uno spartiacque tra le tendenze del passato ed una nuova volontà di accogliere le nostre istanze, che sono le istanze di una intera classe di professionisti  che mira a salvaguardare l’interesse del cittadino, sia esso nella veste di medico o di fruitore del Servizio Sanitario Nazionale. Ciò apre una proficua strada di dialogo con le varie forze politiche con le quali ci auguriamo di poter continuare a discutere costruttivamente in un’ottica di sana risoluzione dei problemi della formazione post-lauream e non solo.

Concorsi

Nuove opportunità lavorative (e di crescita professionale) per giovani medici specialisti in Alto Adige (N.B. non serve più il bilinguismo)

L‘Azienda sanitaria dell’Alto Adige offre nell’ambito della propria rete ospedaliera vari posti per medici in disciplina di pediatria, ginecologia/ostetricia, anestesia e medicina d’urgenza per gli Ospedali di Merano-Silandro, Bressanone-Vipiteno, Brunico-San Candido e Bolzano. Offre, in poche parole, una collaborazione tramite contratti a tempo determinato – a condizioni economicamente molto interessanti – e con modelli lavorativi flessibili. Si tratta di contratti a tempo determinato, rinnovabili fino a tre anni, senza necessità dell’attestato di bilinguismo ma con l’opportunità di frequentare gratuitamente un corso di lingua (grazie al quale conseguire il patentino di bilinguismo necessario per accedere ai contratti a tempo indeterminato). Contratti, quindi, su cui poter investire visto che l’Azienda intende attuare un progetto a lungo termine per richiamare neospecialisti di valore che, acquisita la competenza linguistica attraverso i corsi messi a disposizione, potranno agevolmente concorrere per la stabilizzazione a tempo indeterminato. Nel sito http://www.asdaa.it/it/offerte-di-lavoro.asp sono pubblicati gli avvisi per pneumologo, medico di medicina nucleare, anestesista, medico d’emergenza-urgenza, pediatra e ginecologo con scadenza il 30 giugno 2017. Prossimamente potrebbero aprirsi posizioni per specialisti in ortopedia, dermatologia, oculistica, neurologia, medicina interna e otorinolaringoiatria. In caso di interesse ad una futura collaborazione con l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige potete far riferimento a carriera@asdaa.it segnalando di aver letto l’annuncio sul Portale dei Giovani Medici.

Concorsi

concorsi pubblici per medici

EnteLuogoOccupazionePostiScadenza Azienda Ospedaliera Universitaria Senese Siena dirigente medico 2 02/01/2014 Dettagli Università Vita-Salute San Raffaele Milano ricercatore 1 20/01/2014 Dettagli azienda unità sanitaria locale umbria 2 Perugia anatomo patologo 2 20/01/2014 Dettagli Fondazione IRCCS Policlinico «San Matteo» di Pavia Pavia ortopedico, ginecologo, otorinolaringoiatra, chirurgo 4 20/01/2014 Dettagli Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori Milano Milano dirigente medico 1 20/01/2014 Dettagli Fondazione IRCCS Ca’Granda Ospedale Maggiore Policlinico Milano neuroradiologo 1 20/01/2014 Dettagli Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 7 Pieve di Soligo Treviso pediatra 1 20/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria Unità Locale Socio Sanitaria n. 22 di Bussolengo Verona dirigente medico 4 20/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria Locale di Brindisi Brindisi dirigente medico 2 20/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria Locale 2 Savonese Savona anestesista 1 20/01/2014 Dettagli Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione «Garibaldi» di Catania Catania dirigente medico 2 20/01/2014 Dettagli Azienda Ospedaliera «Ospedale Treviglio-Caravaggio» di Treviglio Bergamo neurologo 1 20/01/2014 Dettagli Azienda U.L.S.S. n. 15 «Alta Padovana» Padova dirigente medico 1 16/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria dell’Alto Adige Provincia Autonoma di Bolzano – Comprensorio Sanitario di Bolzano Bolzano dirigente medico 1 16/01/2014 Dettagli Scuola Superiore «Sant’Anna» di Pisa Pisa ricercatore 1 18/03/2014 Dettagli

Concorsi

concorsi pubblici per medici

Ente Luogo Occupazione Posti Scadenza Fondazione IRCCS Ca’Granda Ospedale Maggiore Policlinico Milano anatomo patologo 1 30/01/2014 Dettagli ESTAV Centro – Firenze Firenze dirigente medico 1 23/01/2014 Dettagli ESTAV – Centro Firenze dirigente medico 2 27/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria Locale Sanluri Medio Campidano dirigente medico 5 11/01/2014 Dettagli Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia Brescia neonatologo 1 27/01/2014 Dettagli Università Telematica «E-Campus» Como ricercatore 21 27/01/2014 Dettagli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Bologna ricercatore 1 17/01/2014 Dettagli ESTAV Nord Ovest Pisa Pisa dirigente medico 1 23/01/2014 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale di Teramo Teramo dirigente medico 6 23/01/2014 Dettagli Azienda Sanitaria Locale To 3 – Pinerolo Torino anestesista 3 23/01/2014 Dettagli Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara Ferrara nefrologo 1 23/01/2014 Dettagli Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna Sondrio medico di medicina fisica e riabilitazione 1 23/04/2014 Dettagli Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico «Paolo Giaccone» dell’Università di Palermo Palermo ricercatore 1 23/01/2014 Dettagli

Concorsi

Avviso pubblico Dirigente Medico Pediatria

A V V I S O P U B B L I C O Si porta a conoscenza che quest’ASL, in esecuzione del decreto del Direttore Generale n.651del 18.9.2013, intende formulare una graduatoria per assunzioni a tempo determinato nella posizione e disciplina di: Medico Dirigente – Area Medica e delle specialità mediche Disciplina: Pediatria Requisiti d’ammissione: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’UE; b) laurea in medicina e chirurgia; c) diploma di specializzazione nella disciplina, in disciplina equipollente o affine (ovvero essere in servizio di ruolo nella medesima disciplina presso altra Azienda Sanitaria del comparto); d) iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici. Alla posizione oggetto del presente avviso è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dai CCNL della Dirigenza Medica e Veterinaria stipulati in data 17.10.2008 e 6.5.2010. Le domande di ammissione, redatte su carta semplice, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo dell’ASL di Vallecamonica-Sebino via Nissolina, 2 – 25043 Breno (Bs), entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 11 ottobre 2013. Le domande di ammissione all’avviso si considerano prodotte in tempo utile: · se consegnate direttamente – anche avvalendosi di corrieri e vettori diversi dal servizio postale –, entro il termine fissato dal bando, all’Ufficio Protocollo dell’Azienda Sanitaria Locale di Vallecamonica-Sebino, sito in Via Nissolina, n. 2 – 25043 – Breno (BS), entro e non oltre le ore 12 del menzionato termine; · se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento e pervenute entro il medesimo termine fissato per la consegna diretta all’Ufficio Protocollo. Per irrinunciabili ragioni di urgenza non saranno prese in considerazione le domande pervenute successivamente alla predetta data, anche se inoltrate a mezzo servizio postale prima della data di scadenza del presente avviso. · se inviate entro il termine di cui sopra tramite casella personale di posta elettronica certificata (PEC) intestata al candidato esclusivamente in un unico file formato PDF solamente al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell’ASL di Vallecamonica-Sebino: protocollo@pec.aslvallecamonicasebino.it, in applicazione del D.Lgs n. 82/2005, “Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)”. Le anzidette modalità di trasmissione elettronica, per il candidato che intenda avvalersene, si intendono tassative. In caso di utilizzo di PEC per l’invio della domanda, la casella di posta elettronica certificata utilizzata si intende automaticamente eletta a domicilio informatico, salva diversa indicazione nella domanda di partecipazione. L’Amministrazione, inoltre, declina ogni responsabilità per i casi di smarrimento o ritardo nelle comunicazioni qualora dipendano da inesatta o illeggibile indicazione del recapito da parte del candidato, ovvero per tardiva o mancata informazione circa eventuali mutamenti di indirizzo da parte dell’aspirante. Nella domanda, datata e firmata, il candidato dovrà riportare, sotto la propria responsabilità, le seguenti dichiarazioni: 1. la data, il luogo di nascita e la residenza; 2. il possesso della cittadinanza italiana od equiparata; 3. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 4. le eventuali condanne penali riportate; Pag. 1 di 2 5. la posizione nei riguardi degli obblighi militari; 6. i titoli posseduti; 7. i servizi prestati alle dipendenze di pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; 8. gli eventuali titoli che danno diritto a precedenze o preferenze nella graduatoria; 9. il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni eventuale comunicazione. Il candidato dovrà comunque documentare o dichiarare il possesso dei requisiti essenziali di ammissione di cui ai precedenti punti c) e d). La domanda deve essere sottoscritta dall’interessato/a in presenza del dipendente addetto all’ufficio concorsi, ovvero – qualora spedita a mezzo di raccomandata, pec, o consegnata da terzi – sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di documento di identità, pena l’esclusione dalla procedura di cui trattasi. La graduatoria sarà formulata da un’apposita Commissione costituita dal Direttore Sanitario aziendale, che la presiede, dal Dirigente Medico del Presidio Ospedaliero, dal Direttore dell’UO Pediatria e Neonatologia e dal competente funzionario dell’Area Gestione delle Risorse Umane con funzioni di Segretario. La graduatoria medesima sarà redatta sulla base di un colloquio di valutazione e dei titoli documentati, o nei termini consentiti dalle norme vigenti in materia di semplificazione amministrativa, debitamente dichiarati (autocertificazione), precisando che non saranno valutati in caso di attestazioni non idonee, inesatte o incomplete. In merito si richiamano le disposizioni sulla semplificazione amministrativa ed in particolare il TU approvato con DPR n.445 del 28.12.2000 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la Direttiva n. 14/2011 del Ministro della Pubblica Amministrazione e semplificazione. Alla domanda potranno essere allegati tutti i documenti che i candidati riterranno comunque opportuno presentare agli effetti della valutazione dei titoli; dovranno comunque allegare un curriculum formativo e professionale datato e firmato ed un elenco in carta semplice, in tre copie, dei documenti allegati. Per i candidati interni o che abbiano già presentato altra domanda non è consentito un generico riferimento ai documenti agli atti, ma dovrà essere fornita una dettagliata elencazione di quelli che si intende far valere. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non saranno ammesse le domande di candidati privi della vista (Legge n.120 del 28.3.1991), in quanto tale condizione comporta inidoneità fisica specifica alle mansioni proprie del profilo professionale per il quale è pubblicato l’avviso. Ai sensi della Legge 30.6.2003, n.196 i dati personali forniti dal candidato saranno raccolti presso i competenti uffici per le finalità connesse al presente avviso ed all’eventuale instaurazione e gestione del rapporto di lavoro. Con la partecipazione all’avviso il candidato esprime il proprio consenso al trattamento dei dati medesimi. I candidati possono ritirare i documenti allegati alla domanda di partecipazione entro 120 giorni dalla data di approvazione della graduatoria. Decorso tale termine la documentazione sarà inviata al macero. Questa Azienda si riserva di modificare e/o revocare in qualsiasi momento il presente avviso. Per informazioni rivolgersi all’Area Gestione delle Risorse Umane – Settore Concorsi – presso l’Ospedale di Esine: telefono 0364 – 369271/369329. Breno, lì 19.9.2013 Prot. n.28093 IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO IL DIRETTORE GENERALE (F.to Dr.ssa Eva Colombo) (F.to Dr. Renato Pedrini) Al Direttore Generale A.S.L. di Vallecamonica-Sebino Via Nissolina, 2 25043 BRENO (Bs) Il/La sottoscritto/a………………………………………………………….nato/a…………………………………. il………………………….residente a…………………………………….in Via/P.zza…………………………… c.a.p………………… tel………………………. C H I E D E di essere ammesso/a a partecipare all’avviso pubblico per la formazione di una graduatoria per l’assunzione a tempo determinato nella qualifica di : – Dirigente Medico di Pediatria. All’uopo sotto la propria responsabilità, ai sensi e per gli effetti del D.P.R.445/2000, dichiara:  di essere in possesso della cittadinanza italiana (ovvero di avere la cittadinanza in uno degli Stati Membri dell’Unione Europea);  di essere/non essere iscritto/a nelle liste elettorali del Comune di……………………………………. (nel caso di non iscrizione indicarne il motivo………………………………………………………..…….);  di aver/non aver riportato condanne penali (in caso affermativo indicare le condanne penali riportate…………………………………………………………………………………………………………………);  di essere in possesso dei seguenti titoli richiesti dall’avviso quali requisiti di ammissione:… ……………………………………………………………………………………..………………. …………………………………………………………………………………………………………..;  di essere iscritto/a all’albo/ordine……………………………………………….della Provincia di ……………………………………………………dal…………………………al n°…………………;  di aver/non aver prestato servizio presso pubbliche amministrazioni (indicare le eventuali cause di risoluzione del rapporto): dal………………….al……………………qualifica………………………………….presso………………….… …………………………………………………………….;  di eleggere il seguente domicilio presso il quale deve essere fatta ogni comunicazione relativa alla presente domanda: Via………………………………………………………………………….. c.a.p……………………………………. Città…………………………………………………..Provincia…………………tel………………………………. Data, Firma…………………………………………………….

Concorsi

concorsi pubblici per medici

Ente Luogo Occupazione Posti Scadenza AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE N. 1 DI CITTA’ DI CASTELLO Perugia neurologo 2 01/07/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino La Spezia chirurgo 1 17/06/2013 Dettagli Azienda Ospedaliera Ospedale «Sant’Anna» di Como Como chirurgo 1 03/07/2013 Dettagli Azienda Ospedaliera Ospedale «Sant’Anna» di Como Como radiodiagnostico 1 26/06/2013 Dettagli Regione autonoma Valle d’Aosta Aosta direttore generale 1 27/06/2013 Dettagli Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Materno Infantile «Burlo Garofolo» di Trieste Trieste anestesista 1 27/06/2013 Dettagli Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento Trento otorinolaringoiatra 1 19/06/2013 Dettagli Università «La Sapienza» di Roma Roma ricercatore 1 27/06/2013 Dettagli Università «La Sapienza» di Roma Roma ricercatore 1 27/06/2013 Dettagli Università di Perugia Perugia professore 1 07/06/2013 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale di Cesena Forlì Cesena anestesista 1 24/06/2013 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale di Cesena Forlì Cesena neurochirurgo 1 24/06/2013 Dettagli Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 8 di Asolo Treviso psichiatra 1 24/06/2013 Dettagli Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento Trento chirurgo 1 04/06/2013 Dettagli

Concorsi

CONCORSI PUBBLICI PER MEDICI

Ente Luogo Occupazione Posti Scadenza Università di Napoli Federico II Napoli ricercatore 1 24/06/2013 Dettagli Università di Milano-Bicocca Milano ricercatore 1 24/06/2013 Dettagli Ospedale «S. Giovanni Calibita» Fatebenefratelli di Roma Roma neonatologo 1 20/06/2013 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale della Valle d’Aosta Aosta chirurgo 7 20/06/2013 Dettagli Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 13 – Mirano Venezia Radiologo 2 20/06/2013 Dettagli Azienda per i Servizi Sanitari n. 2 «Isontina» – Gorizia Gorizia chirurgo 2 20/06/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino – la Spezia La Spezia fisico sanitario, patologo, ortopedico 3 20/06/2013 Dettagli Azienda Sanitaria dell’Alto Adige Provincia Autonoma di Bolzano – Comprensorio Sanitario di Bolzano Bolzano gastroenterologo 1 20/06/2013 Dettagli Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori «Fondazione Giovanni Pascale» di Napoli Napoli chirurgo 4 17/06/2013 Dettagli I.R.C.C.S. Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata Rionero in Vulture Potenza anestesista, radioterapista, urologo 4 01/06/2013 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale di Teramo Teramo urologo 1 01/06/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Unica Regionale – Area Vasta n. 2 di Fabriano Ancona ginecologo 1 17/06/2013 Dettagli Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento Trento anestesia 1 28/05/2013 Dettagli Azienda Ospedaliera di Padova Padova medico 1 17/06/2013 Dettagli Università di Perugia Perugia ricercatore 3 17/06/2013 Dettagli

Concorsi

concorsi pubblici per medici

Ente Luogo Occupazione Posti Scadenza Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 «Triestina» Trieste chirurgo 1 14/05/2013 Dettagli Fondazione IRCCS Policlinico «San Matteo» di Pavia Pavia reumatologo, nefrologo, gastroenterologo, Biologo 5 27/05/2013 Dettagli Azienda Unità Sanitaria Locale di Teramo Teramo Ricercatore 1 11/05/2013 Dettagli Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 8 di Asolo Treviso cardiologo 1 27/05/2013 Dettagli Azienda Unità Locale Socio Sanitaria 18 – Rovigo Rovigo ginecologo 1 27/05/2013 Dettagli Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico «Paolo Giaccone» dell’Università di Palermo Palermo cardiochirurgo 3 27/05/2013 Dettagli Istituto Superiore di Sanità Roma Collaboratore 1 27/05/2013 Dettagli AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE N. 1 DI CITTA’ DI CASTELLO Perugia Farmacista, pediatra, medico 12 23/05/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Bari Bari ginecologo, radiodiagnostico 6 23/05/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Locale – Potenza Potenza radiodiagnostico 1 23/05/2013 Dettagli Azienda Sanitaria Locale 3 «Genovese» – Genova Genova Direttore 1 23/05/2013 Dettagli Azienda Sanitaria dell’Alto Adige della Provincia Autonoma di Bolzano – Comprensorio Sanitario di Merano Bolzano medico 1 23/05/2013 Dettagli Azienda Sanitaria dell’Alto Adige Provincia Autonoma di Bolzano – Comprensorio Sanitario di Bolzano Bolzano oculista 1 23/05/2013 Dettagli Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento Trento medico 1 30/04/2013 Dettagli Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo di Busto Arsizio Varese medico 1 23/05/2013 Dettagli

1 2 3 25