Browsing: Notizie

Congressi & Convegni

La figura del dirigente medico e la responsabilità professionale oggi

L’errore umano è un fatto naturale, perché insito nella natura stessa dell’uomo, ma non sempre dipende dall’uomo. Molto più spesso deriva dall’organizzazione del sistema all’interno del quale l’uomo opera. Questo non vale solo per i medici, ma per qualunque altro sistema complesso che necessita un intervento di sicurezza. In passato l’errore medico veniva praticamente ignorato, oggi invece siamo abituati ad assistere a una ricerca di responsabilità forse anche eccessiva, una ricerca alcune volte dettata da un senso di giustizialismo, altre volte motivata dal desiderio di risarcimento che i parenti provano nei confronti del medico. Questo convegno si propone di illustrare le controverse problematiche riguardanti la responsabilità sanitaria, sia con riferimento alla struttura ospedaliera sia ai medici ed al personale sanitario; in particolare partendo dalla mappatura regionale dei sinistri verrà analizzata la natura contrattuale della responsabilità solidale della struttura sanitaria e del medico operante al suo interno, con le relative eccezioni. L’iniziativa di oggi vuole essere un momento di riflessione che si intende svolgere principalmente nell’ottica dei problemi medico-legali che i casi giudiziari e stragiudiziari di responsabilità medica propongono, ma senza perdere di vista la globalità del grave e preoccupante fenomeno costituito dalla crescita esponenziale del conflitto tra la società e i medici il quale ha assunto i caratteri di una vera e propria patologia sociale, complici anche le rappresentazioni mediatiche che alterano lo stato dell’arte. Il convegno è gratuito. Programma InvitoPer informazioni:MARTINO TRAPANI CELL. 3382166287 – 0264443209  LUIGI GIANTURCOPer iscriversi collegarsi a: www.ospedaleniguarda.it >”Area Professionisti”>”Corsi e Convegni”, selezionare il corso e seguire le indicazioni.

In Primo Piano

Richiesta indizione concorso scuole di specializzazione e riconoscimento economico-previdenziale specializzandi non medici

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), attraverso una nota indirizzata ai vertici del MIUR e del Ministero della Salute, sollecita con urgenza l’avvio delle procedere propedeutiche all’indizione del concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria per l’A.A. 2010/2011. <<Chiediamo, inoltre, – dichiara il Dr Walter Mazzucco, Presidente Nazionale SIGM – che alla luce delle stime ENPAM relative al futuro pensionamento di decide di migliaia di medici italiani, ma anche a seguito degli effetti nefasti prodotti in passato da una non puntuale programmazione del fabbisogno di professionalità mediche da formare, vengano reperite le risorse finanziarie necessarie a mettere a concorso per l’A.A. 2010/2011 un numero di contratti di formazione specialistica almeno pari a quelli messi a bando per l’A.A. 2009/2010>>.Altro tema sensibile sollevato dal S.I.G.M. si riferisce alla condizione degli specializzandi non medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria a partire dall’A.A. 2008/2009, i quali, pur avendo l’obbligo di frequenza quotidiana nell’ambito di un rapporto di esclusività con le strutture presso le quali sono formati, non percepiscono alcuna forma di emolumento (borsa di studio o contratto), tanto meno contributi previdenziali.<<Invitiamo il MIUR ed il Ministero della Salute, dicasteri che si sono dichiarati disponibili ad affrontare i problemi dei colleghi specializzandi non medici, – afferma il Dr Carlo Manzi, Rappresentante degli specializzandi in seno al CNSU – ad impegnarsi, a partire dall’A.A. 2010/2011, al fine di reperire le somme atte a finanziare 1000 borse di studio destinate agli specializzandi non medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria, salvaguardando anche in maniera retroattiva la condizione degli iscritti a partire dall’A.A. 2008/2009 in termini di contributi pensionistici >>. Lettera inviata

Congressi & Convegni

2nd Italian Meeting on Perforator Flaps and Aesthetical Refinements

Gentile collega,ci permettiamo di richiamare la Sua attenzione sul “2nd Italian Meeting on Perforator Flaps and Aesthetical Refinements”, che si terrà a Bologna il 26-27 Novembre 2010.Gli abstract possono essere inviati secondo le modalità indicate nel programma entro e non oltre il 10 Ottobre 2010.Verrà conferito un premio alla migliore comunicazione presentata da un chirurgo under 40.Ringraziando la Sua attenzione restiamo a disposizione.Cordiali saluti,La segreteria Scientifica Sito web dell’incontro

In Primo Piano

I Giovani Medici Italiani (S.I.G.M.) denunciano il mancato insediamento del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), l’associazione di rilievo nazionale di riferimento per i Giovani Medici Italiani, ha indirizzato al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca la richiesta di provvedere alla convocazione urgente del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU). Infatti, nonostante le elezioni per il rinnovo in seno al CNSU delle rappresentanze studentesche, dei dottorati di ricerca e degli iscritti alle scuole di specializzazione, si siano svolte in data 12 e 13 Maggio 2010, alla data odierna il MIUR non ha proceduto a convocare i rappresentanti eletti, i quali pertanto non si sono potuti insediare. Il CNSU è l’unico organismo di rappresentanza studentesca su base nazionale ed è composto da 28 studenti, 1 rappresentante dei dottorandi ed 1 rappresentante degli iscritti alle scuole di specializzazione. <<In un momento di cambiamento epocale dell’Università Italiana, che potrebbe conseguire all’approvazione definitiva del disegno di legge di riforma del sistema universitario, – afferma il Dott. Walter Mazzucco, Presidente Nazionale del S.I.G.M. – appare di estrema gravità non consentire alle rappresentanze dei fruitori della formazione accademica di intervenire attivamente nel dibattito in corso attraverso l’unico organismo di rappresentanza nazionale>>. <<Sono trascorsi ben quattro mesi dal rinnovo del CNSU, ma ancora dal MIUR tutto tace. Chiediamo che sia salvaguardato l’esercizio del diritto alla rappresentanza – dichiara il Dott. Carlo Manzi, responsabile nazionale del SIGM, eletto al seggio unico relativo al rappresentante degli iscritti alle scuole di specializzazione – Inoltre, il nostro Segretariato attende da mesi un riscontro alla richiesta che una propria delegazione venga ricevuta dal Ministro, al fine di illustrare le proposte dei Giovani Medici in tema di formazione specialistica ed accesso alla ricerca dei medici>>.

In Primo Piano

Giovani Medici e Italia Futura

Alla home page del portale Italia Futura è possibile leggere un interessante articolo scritto dal presidente nazionale, Dr. Walter Mazzucco, dal titolo Rapporto “Sanità è Partecipazione” che guarda alla collaborazione tra Segretariato Italiano Giovani Medici e le proposte mosse da Italia Futura. È sotto gli occhi di tutti la crisi di sistema che investe la Sanità italiana, stretta tra la morsa, da un lato, della sfida globale, dell’inarrestabile innovazione tecnologica e scientifica che pone problematiche assistenziali ed etiche prima inimmaginabili, delle sempre più marcate disuguaglianze di Salute, geografiche e sociali, e, dall’altra, dell’imperante esigenza di razionalizzare le risorse, nonché di una disarmante deriva burocratico-normativa. La tenuta del Sistema Sanitario Nazionale, fondato su principi di equità ed uguaglianza di accesso alle cure, è messa a dura prova dal crescente bisogno di salute, ascrivibile all’aumento dell’aspettativa di vita ed al conseguente impatto assistenziale in termini di malattie cronico-degenerative ed invalidanti. Leggi l’intero articolo…

In Primo Piano

I Giovani Medici Italiani (S.I.G.M.) hanno presentato le loro Proposte al Ministero della Salute

Una delegazione del Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), Associazione dei Giovani Medici Italiani, è stata ricevuta in data 24 giugno 2010 dai vertici del Ministero della Salute (NEWS UFFICIALE) per presentare il documento che sintetizza le proposte dei Giovani Medici Italiani.<<Abbiamo chiesto l’istituzione di un tavolo di lavoro che abbia lo scopo di stilare un’agenda di interventi a favore dei Giovani Medici, segnatamente in tema di formazione, accesso al lavoro, futuro previdenziale ed accesso alla ricerca – afferma il Presidente Nazionale del S.I.G.M., Dr Walter Mazzucco>>.Nel particolare il S.I.G.M. ha chiesto che in sede di manovra Finanziaria venga accantonato il paventato blocco del turn over relativo alla dirigenza medica e che non si disponga il congelamento delle retribuzioni dei giovani medici.I Giovani Medici hanno anche chiesto rassicurazioni in merito alla ripresa dell’iter per l’approvazione del disegno di legge sul Governo Clinico, avendo cura che prevalga la valorizzazione del merito e non l’ingerenza della Politica ai fini della selezione della dirigenza medica.<<Abbiamo espresso al Ministero della Salute le nostre preoccupazioni a riguardo del fenomeno della crescente emigrazione di Giovani Medici, formati a spese dello Stato Italiano, che vengono reclutati da strutture sanitarie di altri Stati Europei che offrono migliori prospettive in termini di crescita professionale. – conclude Mazzucco – Il Sistema Sanitario Nazionale corre il serio rischio di trovarsi, nel giro di pochi anni, sprovvisto di professionalità mediche sufficienti a garantire il crescente bisogno di Salute espresso dal territorio, anche alla luce del ricambio generazionale che farà registrare il pensionamento di migliaia di medici, come già documentato dalle stime fornite dalla Fondazione ENPAM>>.

In Primo Piano

Presentato il Portale Italiano del Giovane Medico

Si è tenuta in data odierna presso la Sede Centrale del Ministero della Salute la Conferenza Stampa di presentazione e lancio del Portale Italiano del Giovane Medico, ideato e realizzato dal Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.). Sono intervenuti il Direttore Generale delle Professioni Sanitarie del Ministero della Salute, i vertici della Fondazione ENPAM ed il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma.Attraverso il Portale, accessibile attraverso i domini www.giovanemedico.it e www.juniordoctors.it, sono reperibili tutte le informazioni di riferimento per quanti si affacciano alla professione medica. La registrazione al Portale è gratuita ed include un servizio di Newsletter ,attraverso il quale vengono veicolati agli utenti i contenuti inseriti nelle Sezioni in cui si articola il Portale.<<Il Portale rappresenta una sintesi tra una comunicazione convenzionale ed i consigli pratici, frutto delle esperienze maturate sul campo dai responsabili dell’associazione dei Giovani Medici>> afferma Walter Mazzucco, Presidente Nazionale del S.I.G.M..<<Attraverso il Portale il S.I.G.M. offrirà servizi, in termini di formazione, occasioni di lavoro e perfezionamento in Italia ed all’Estero, di accesso alla ricerca scientifica, senza mancare di curare una corretta informazione sugli aspetti tecnico legislativi e di intervenire attivamente e criticamente sulle Politiche sanitarie, professionali e previdenziali>> concludono Marci Mafrici, Vice Presidente Nazionale S.I.G.M. e Carlo Manzi, Rappresentante dei medici specializzandi al CNSU.

In Primo Piano

Da Roma le proposte dei Giovani Medici Italiani riuniti nella Conferenza Nazionale del SIGM

I GIOVANI MEDICI ITALIANI SI CONFRONTANO SUL LORO RUOLO NEL SSN: “MENO POLITICA E PIÙ MERITO NELLA SANITÀ DEL FUTURO””Chiediamo l’istituzione di un apposito tavolo tecnico interministeriale (MIUR, Ministero Lavoro, Salute e Politiche Sociali) che affronti una volta e per tutte la riorganizzazione e le razionalizzazione del sistema formativo professionalizzante postlauream del giovane medico nel quale siano attivamente coinvolti tutti i soggetti competenti: CRUI, Conferenza dei Presidi, la FNOMCeO e le Associazioni di categoria. – afferma il Presidente del SIGM, Walter Mazzucco – Chiediamo, altresì, che si proceda alla definizione ed applicazione delle Riforme secondo un programma definito, per non lasciare nel limbo i circa 8000 giovani medici che aspirano nel corrente anno accademico ad accedere alla specializzazione – concludono Martino Trapani, Marco Mafrici e Francesco Macrì Gerasoli, del Comitato Organizzatore “. Di seguito sono riportate le proposte avanzate alla presenza del Vice Ministro della Salute, Prof. Ferruccio Fazio, che è intervenuto alla Conferenza:1) Definire con urgenza la data del Concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria per il corrente A.A. 2009/2010. Diploma di laurea abilitante, sul modello delle professioni sanitarie (anticipo de tirocinio professionalizzante al corso di laurea e snella prova a quiz a stretto giro di posta dalla data della laurea). Calendarizzazione del Concorso di accesso alle scuole di specializzazione espletato con graduatoria unica nazionale, con inizio delle prove a novembre e delle attività a gennaio, a partire dall’A.A. 2010/2011. (Quest’ultima proposta, che introdurrebbe un sistema di selezione più obiettivo e trasparente, è stata fatta per evitare che all’improvviso gli aspiranti specializzandi del 2009/2010 si trovino con nuove regole di ammissione, visto che ormai il MIUR sembra stia lavorando sul concorso con graduatoria unica nazionale).2) Allargare la rete formativa del giovane medico al territorio ed alle strutture ospedaliere.3) Riconoscimento degli anni di specializzazione, se caratterizzati da produzioni scientifiche impattate e certificate, ai fini dell’accesso alla dirigenza medica ed al ruolo di ricercatore.Valutazione e monitoraggio degli standard formativi delle scuole di specializzazione ad opera degli Osservatori Regionali della formazione medico specialistica. 4) Inquadramento dei medici in formazione in unica cassa previdenziale ENPAM5) Aumento del contingente di posti di specializzazione per far fronte al turn over generazionale che nel 2020 registrerà il pensionamento di 70 mila medici.6) Limitare il fenomeno del precariato a cui sono sottoposti i Giovani Medici negli Ospedali e nel Territorio e favorire l’accesso al ruolo di dirigente medico.

In Primo Piano

Conferenza Stampa di presentazione del Portale Italiano del Giovane Medico

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.) ha ideato e realizzato il primo Portale Italiano del Giovane Medico, prezioso strumento web a supporto dei Giovani Medici Italiani, attraverso il quale saranno reperibili tutte le informazioni di riferimento per quanti si affacciano alla professione medica. Il Portale sarà accessibile dal giorno 26 maggio 2010 attraverso il dominio www.giovanemedico.it. La registrazione al Portale sarà gratuita ed includerà un servizio di Newsletter attraverso il quale verranno veicolati agli utenti i contenuti curati dal S.I.G.M., che rappresentano una sintesi tra una comunicazione convenzionale ed i consigli pratici, frutto delle esperienze maturate sul campo dai responsabili dell’associazione dei Giovani Medici. <<Attraverso il Portale del Giovane Medico il S.I.G.M. offrirà servizi, in termini di formazione, occasioni di lavoro e perfezionamento in Italia ed all’Estero, di accesso alla ricerca scientifica, senza mancare di curare una corretta informazione e formazione sugli aspetti tecnico legislativi e di intervenire attivamente e criticamente sulle Politiche sanitarie, professionali e previdenziali>> – afferma Walter Mazzucco, Presidente Nazionale del S.I.G.M.. Il S.I.G.M. presenterà il Portale alla stampa ed alla comunità medica Italiana in data 26 maggio 2010, alle ore 11.00, presso la Sala “Niglio” della Sede Centrale del Ministero della Salute, sita in Roma in Viale Giorgio Ribotta, 5.Interverranno il Direttore Generale delle Professioni Sanitarie del Ministero della Salute, i vertici della Fondazione ENPAM e rappresentanti delle Istituzioni Ordinistiche ed Accademiche. Messaggio del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Messaggio del Presidente del Consiglio Universitario Nazionale

1 38 39 40 41