image
sims
Accedi
Recupera le credenziali.
Registrati al Portale per ricevere la Newsletter ed accedere ai servizi.

S.I.G.M. su...

Chi c'è in linea?
 96 visitatori online
Utenti : 18597
Contenuti : 2297
Link web : 5
Tot. visite contenuti : 9759618
Contatti


Licenze Creative Commons

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

In Primo Piano

GIOVANI MEDICI E #SSM18: "ECCO IL BANDO PER IL CONCORSO ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE 2018!"

 

In data odierna una delegazione dell'Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM) e del Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi (CNAS) è stata convocata è rivenuta dai vertici del MIUR (presenti il Capo Dipartimento per la Formazione Superiore e la Ricerca; il Direttore Generale per lo studente, lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore ed il Vice Capo di Gabinetto della Ministra Fedeli) per presentare i contenuti del bando sul prossimo concorso nazionale per l'accesso alle Scuole di Specializzazione (SSM) di area medica.

Come richiesto dal SIGM e dal CNAS, il bando è stato pubblicato rispettando i tempi previsti dal regolamento vigente.

Si tratta di un BANDO pubblicato in due tempi, che demanda la sua piena attuazione all’approvazione da parte della conferenza stato regioni del documento sul fabbisogno triennale di medici specialisti da formare ad opera delle università sede di scuole di specializzazione.

La prova si svolgerà il 17 luglio 2018 e la presa in servizio è stata fissata al 1º novembre 2018.

Sarà possibile iscriversi al concorso tramite il portale Universitaly tra il 25 Maggio e il 5 giugno 2018. Trattasi in verità di una pre-iscrizione che dovrà essere confermata con la corresponsione della tassa di iscrizione non appena sarà pubblicato il bando integrativo, contenente la ripartizione dei contratti di formazione messi a concorso.

E’ stata accettata la proposta del SIGM e del CNAS, avanzata nel corso degli ultimi mesi, di aumentare il numero degli scaglioni. Infatti l'assegnazione dei candidati in posizione utile avverrà a partire dal 23 luglio, a seguito della pubblicazione della graduatoria, e si articolerà in 23 scaglioni di dimensioni notevolmente ridotte rispetto a quelli del precedente anno (con il chiaro vantaggio di una più puntuale assegnazione meritocratica).

Il primo scaglione sarà accessibile dai relativi candidati per la scelta delle tipologie e sedi di scuola a partire dal 23 luglio alle ore 12.00, chiudendosi alle 14.00 del martedì 24 luglio; entro le ore 10.00 di mercoledì 25 luglio saranno pubblicate le assegnazioni e così via lungo la graduatoria unica nazionale fino al 23 Ottobre.

Il numero di contratti statali sarà di circa 6200, come da autorizzazione alla spesa già concessa dal MEF (un centinaio in più rispetto al precedente anno accademico, recuperati a gravare sulle risorse derivanti da parte dei residui delle rinunce dei contratti registratesi quelle andate perdute lo scorso negli scorsi anni; una ulteriore parte di queste risorse residue sarà destinata per finanziare eventuali ricorrenti ammessi in sovrannumero alle scuole di specializzazione a seguito dei pronunciamenti della Giustizia Amministrativa).

Ai contratto statali si aggiungeranno gli eventuali contratti aggiuntivi finanziati da regioni e privati.

Si è chiarito che il bando, in relazione alle tempistiche definite, non dovrebbe essere esposto a ricorsi ad opera di eventuali aspiranti candidati che non siano in possesso dei requisiti per accedere al percorso di Formazione Specialistica.

Alla richiesta di garanzia a riguardo dell’innalzamento del livello di sorveglianza per favorire il regolare svolgimento della prova, il ministero ha forbito rassicurazioni ai presenti sul fatto che ogni sede riceverà linee guida standardizzate per il corretto svolgimento della prova.

Inoltre, durante l'incontro i portavoce del Comitato e dell’Associazione hanno richiesto che vengano rese pubbliche delle statistiche degli ultimi concorsi al fine di poter meglio orientare i candidati idonei in graduatoria di merito nella scelta da effettuare durante gli scaglioni. Era presente in collegamento telefonico anche un delegato di Federspecializzandi.

L’Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM) ed il Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi (CNAS) si definiscono soddisfatti per la decisione assunta dal MIUR nel senso di rispettare i tempi di legge previsti per la pubblicazione del bando. Tuttavia, la data del concorso, nei fatti, rimane sub iudice alla tempestiva approvazione da parte della Conferenza Stato Regioni del fabbisogno triennale, nonché dei successivi impegnativi passaggi procedurali che portano alla ripartizione dei contratti alle università. Infatti, incomprensibilmente, la scorsa settimana la Conferenza Stato Regioni ha rinviato il punto in questione ad una data successiva alla costituzione del nuovo governo, esponendo al rischio (ancora concreto) di rinvio del concorso al prossimo autunno. E’, infatti, evidentemente come debba essere preservato il diritto sei candidati di perfezionare l’iscrizione al concorso solo dopo che sia reso nota la distribuzione, per tipologia e per università, di tutti i contratti messi a concorso.

In tal senso il MIUR ha ritenuto opportuno fare un bando in due tempi, in modo da dare la possibilità alla conferenza stato regioni di porre rimedio, si spera in tempi utili, alla mancata approvazione del fabbisogno. Onde scongiurare ritardi a danno di migliaia di giovani medici aspiranti specializzandi, SIGM e CNAS su riservano di proporre delle iniziative di sensibilizzazione nei confronti della Conferenza Stato Regioni.

LEGGI QUI IL BANDO COMPLETO --> BANDO SSM2018

 

BREAKING NEWS: CONCORSO DI SPECIALIZZAZIONE 2018

BREAKING NEWS: CONCORSO DI SPECIALIZZAZIONE 2018

Bando #SSM18!!! Data concorso 17 Luglio, presa di servizio 1 novembre.

LEGGI IL BANDO COMPLETO ---->   BANDO #SSM18

NUMERO DI BORSE PER SEDI UNIVERSITARIE: rinviato alla conferenza Stato-Regioni, che affronterà la discussione sul fabbisogno triennale di medici specialisti da formare nelle università italiane a mezzo accesso scuole di specializzazione.

El Camino Hospital Joins Red Hot Mamas!

A seguire aggiornamenti!

 

Aggiornamento Iter SSM2018: in fase avanzata le procedure di accreditamento in Osservatorio

Cari colleghi,
vi informiamo che il MIUR ha già avviato le procedure preliminari alla pubblicazione del Bando di selezione per l'accesso alle scuole di specializzazione di medicina a mezzo di concorso nazionale. Nelle settimane scorse, infatti, sono state indirizzate alle Università la "Nota sugli stranieri" e la "Nota sui contratti aggiuntivi regionali". A stretto giro, inoltre, il MIUR ha avviato e concluso le procedure di aggiornamento, ad opera delle Università, della banca dati CINECA concernente l'accreditamento delle scuole di specializzazione, al fine di consentire agli Atenei di documentare eventuali miglioramenti delle scuole Accreditate provvisoriamente, nonchè di sottomettere nuove proposte di accreditamento. Nei prossimi giorni l'Osservatorio Nazionale per la Formazione Medica Specialistica verificherà e, eventualmente, validerà le modifiche apportate dalle università agli standard e requisiti delle scuole di specializzazione interessate.
Riteniamo di poter affermare, pertanto, che il MIUR stia procedendo speditamente col cronoprogramma, che dovrebbe portare alla pubblicazione del Bando di concorso entro la fine di maggio 2018, ed all'espletamento delle prove entro la fine di luglio 2018, come auspicato dall’Associazione Nazionale Giovani Medici e dal Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi (CNAS).
Questo, ovviamente, sempre che non intervengano criticità impreviste o decisioni politiche difformi, ascrivibili ad un nuovo governo nazionale subentrante.
 

Petizione a sostegno di una richiesta urgente di modifiche del concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di Area Medica

Cari colleghi e care colleghe,

in vista dell'inizio dell'iter burocratico-amministrativo che dovrebbe portare all'emanazione del nuovo bando di concorso di accesso alle scuole di specializzazione di area medica, la nostra associazione supporta, come fa da anni, l'azione propositiva del Comitato Aspiranti Specializzandi, e nello specifico sostiene una petizione urgente a sostegno di modifiche significative del concorso, atte a migliorare lo svolgimento della prova.

Le proposte avanzate  non richiedendo modifiche alla normativa vigente (Decreto Ministeriale numero 130 del 2017) e consentono di preservare e sostenere il rispetto delle tempistiche di svolgimento del test per le scuole di specializzazione di area medica, annualmente espletato entro la fine del mese di Luglio.

Qui il documento integrale:

https://drive.google.com/file/d/1Jz4JgrQ5qqr2ZLREi2uYwEEhzt4pgY9f/view

 

Qui la PETIZIONE DA SOTTOSCRIVERE:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeCb9iiDlwAllU019FDdnw_USJR0uzyghGYsiFC7Z87NxmuIw/viewform

 

I Giovani Medici S.I.G.M. dicono la loro sul Rinnovo del comitato centrale FNMCeO

Rinnovo del Comitato Centrale FNOMCeO: i GIOVANI MEDICI SIGM e l’Associazione Italiana Medici solidali con la posizione del Presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza. Si avvii un percorso di rifondazione della Professione medica e dell’istituzione ordinistica che sia in linea con l’evoluzione del sistema salute.

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) e l'Associazione Italiana Medici (AIM) eesprimono apprezzamento e sostegno nei confronti della posizione assunta dal Presidente OMCeO di Piacenza con riferimento all’imminente rinnovo del Comitato Centrale FNOMCeO: <<Già in occasione delle elezioni della precedente compagine erano emerse delle voci critiche nei confronti della contiguità della Federazione ad una deriva politico-sindacalista. – dichiarano l’AIM e il SIGM La FNOMCeO, ormai da anni, non è più rappresentativa delle diverse sensibilità ne è portatrice delle istanze che insistono in seno alla Professione, bensì appare fortemente condizionata da “conflitti di interesse e da logiche di potere che nulla hanno a che vedere con i compiti, le funzioni ed i principi etici ai quali la attività ordinistica si deve ispirare”. – continuano i camici bianchi di AIMSIGM – Tali dinamiche hanno indebolito la Professione al punto da relegarla in una posizione di passività nel corso di iter di approvazione del Ddl Lorenzin, che è peraltro esitato in una riforma degli OMCeO e della Federazione priva di concreti elementi di innovazione>>.

<<Chi ha l’ambizione di proporsi alla guida della FNOMCeO dovrebbe farsi interprete in maniera inequivocabile della terzietà della Professione dai partiti e dai sindacati. Al fine di restituire credibilità all’istituzione ordinistica è necessario affermare la trasparenza nella gestione degli OMCeO, a partire dal segnare una chiara inversione di tendenza, in cui non si creano poltrone o entità gemmate dagli Ordini, ma si tenga conto delle necessità per un reale spirito di servizio.. – concludono AIMSIGM–  Intendiamo parlare alla maggioranza silente della Professione medica, rappresentata dai colleghi che, quotidianamente, espletano la propria opera dentro e fuori il Servizio Sanitario Nazionale, con passione, dedizione e non senza difficoltà, e non solo ai colleghi che sono già in prima linea svolgendo un ruolo di rappresentanza! Auspichiamo che, qualunque sia l’esito delle elezioni, da oggi abbia avvio un percorso di rifondazione della Professione medica e dell’istituzione ordinistica tutta volta ad un maggiore confronto tra tutte le parti>>.

 
Altri articoli...

immage
Tutti i diritti riservati.

I contenuti del Portale sono soggetti
a Licenza Creative Commons.