image
sims
Accedi
Recupera le credenziali.
Registrati al Portale per ricevere la Newsletter ed accedere ai servizi.

S.I.G.M. su...

Chi c'è in linea?
 128 visitatori online
Utenti : 18588
Contenuti : 2225
Link web : 5
Tot. visite contenuti : 7873778
Contatti


Licenze Creative Commons

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Scuole di Specializzazione

Il complesso istituto della Formazione medico specialistica si articola su 2 livelli, a cui fanno da contro altare due differenti riferimenti normativi.

Un primo livello definisce l’Ordinamento Didattico delle scuole di specializzazione istituite con Decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162.

L’Ordinamento Didattico previgente, ai sensi del Decreto del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca dell’11 maggio 1995: “Modificazioni all'ordinamento didattico universitario relativamente alle scuole di specializzazione del settore medico”, superato a decorrenza dall’A.A. 2008/2009 per tutti i nuovi iscritti dal Nuovo Ordinamento, riveduto e corretto ai sensi del Decreto M.I.U.R. sul Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria. (GU n. 258 del 5-11-2005- Suppl. Ordinario n.176).

Il secondo livello normativo definisce lo Status del medico in formazione, ai sensi del D. Lgs. 368/1999, modificato dalla legge n. 266/2005 (Allegato N).

La nota M.I.U.R. n° prot. 4149 del 31 Ottobre 2006, emessa dalla Direzione Generale per l’Università - Ufficio II (Allegato B), ha notificato alle Università l’entrata in vigore del D. Lgs. 368/1999,  modificato  dalla legge n. 266/2005, nonché l’abrogazione del D. Lgs. 257/1991 (norma che definiva il vecchio status di medici borsisti). Ciò a seguito dell’individuazione di un apposito capitolo di spesa ed al contestuale reperimento delle somme, pari a 300 milioni di euro, richieste per l’attivazione dei contratti di formazione specialistica, stanziati ai sensi dell’art. 300 della legge n. 266 del 23 dicembre 2005 (Finanziaria 2006), che ha modificato la normativa di riferimento (D. Lgs. 368/1999) apportando al contempo la sostituzione del «contratto di formazione-lavoro», previsto dal testo originario, con un «contratto di formazione specialistica».

Tutti i diritti/doveri connessi allo status di medico in formazione sono, quindi, entrati in vigore dal 1° Novembre 2006.

La Direzione Generale per l’Università - Ufficio II del M.I.U.R. (Allegato B), infatti, rispondendo con nota n° prot. 356 del 7 Febbraio 2007 ad alcuni dei Quesiti posti dal S.I.M.S. con lo spirito di fare chiarezza in merito ad alcuni risvolti applicativi conseguenti all’entrata in vigore del D. Lgs. 368/1999,  modificato  dalla legge n. 266/2005, ha precisato che:

  • Il D. Lgs. n. 368/1999 è entrato in vigore a decorrere dall’A.A. 2006/2007, quindi la normativa ivi contenuta deve essere applicata  nel citato riferimento temporale.
  • Il contratto di formazione specialistica non è altro che un contenitore formale di tutta la normativa esplicitata nel D.Lgs. n. 368/1999.
 

immage
Tutti i diritti riservati.

I contenuti del Portale sono soggetti
a Licenza Creative Commons.