image
sims
Accedi
Recupera le credenziali.
Registrati al Portale per ricevere la Newsletter ed accedere ai servizi.

S.I.G.M. su...

Chi c'è in linea?
 107 visitatori online
Utenti : 18597
Contenuti : 2255
Link web : 5
Tot. visite contenuti : 8573297
Contatti


Licenze Creative Commons

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Specializzandi non medici

Riconoscimento diritti e trattamento economico specializzandi non medici

Il Segretariato Italiano Giovani Medici da anni è impegnato al fine di chiedere ed ottenere il riconoscimento del diritto alla remunerazione ed alla copertura previdenziale per gli specializzandi non medici.
In particolare per gli specializzandi non medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria, per i quali, a partire dall’applicazione del nuovo ordinamento didattico si sono resi sempre più stringenti i vincoli formativi e l’obbligo di frequenza.
Nel corso della Conferenza Nazionale SIGM, tenutasi a Roma in data 30-31 Ottobre 2009, in risposta ai documenti prodotti dal nostro Segretariato nelle sedi Istituzionali, il Ministro Fazio ha annunciato che è intenzione del Governo procedere al finanziamento a partire dall’A.A. 2010-2011 di circa 800 borse di studio per gli specializzandi non medici di area sanitaria, che hanno pari dignità rispetto ai medici, alla luce dell’impegno multidisciplinare che richiede il processo assistenziale.
Nel corso dell’ultima seduta dell’Osservatorio Nazionale per la Formazione Specialistica, abbiamo chiesto che si aprisse una discussione su tale argomento per capire quale sia il reale stato delle cose. È stata rappresentata la volontà politica a sbloccare tale empasse, fermo restando che è necessario rinvenire i fondi per garantire la copertura finanziaria delle borse aggiuntive.
Il SIGM, in attesa del reperimento fondi nazionali, ha provveduto a sollecitare, laddove è stato possibile, le Regioni al fine di finanziare delle borse regionali, con alterni risultati (allegato verbale audizione ARS).
In passato, inoltre, abbiamo dato indicazioni di aderire ai ricorsi portati avanti dal CODACONS per gli specializzandi di BIOCHIMICA CLINICA, MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA; PATOLOGIA CLINICA; FARMACOLOGIA MEDICA; ODONTOIATRIA; FISICA MEDICA, PSICOLOGIA CLINICA; SCIENZE DELL'ALIMENTAZIONE, GENETICA MEDICA; BIOCHIMICA CLINICA, MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA; PATOLOGIA CLINICA; FARMACOLOGIA MEDICA; ODONTOIATRIA; FISICA MEDICA, PSICOLOGIA CLINICA; SCIENZE DELL'ALIMENTAZIONE, GENETICA MEDICA.
A tal proposito ricordiamo che il CODACONS ha prorogato i termini di scadenza per la presentazione dei ricorsi al 31.03.10.
Siamo convinti che il lavoro degli specializzandi debba essere “onorato” e retribuito equamente, a prescindere dalla laurea che questi abbiano conseguito, dato che anche gli “oneri” sono gli stessi, sia in termini di orari lavorativi e anni di specializzazione, che di formazione didattica e pratica, che di incompatibilità ed esclusività del contratto che stipulano.
Riteniamo, inoltre, che tale contratto debba essere allargato anche alle Scuole di Specializzazione di FARMACIA OSPEDALIERA (come già sta avvenendo in talune realtà) e alle SPECIALIZZAZIONI FORENSI, di ARCHEOLOGIA e FILOLOGIA; in questi casi si dovrebbe stipulare un contratto ex novo, da concordare con Istituzioni, Ordini Professionali ed Associazioni Rappresentative di Categoria.
Il Segretariato Italiano Giovani Medici continuerà a seguire con attenzione la vicenda, facendola come sempre presente nelle sedi di competenza.

Carlo Manzi
Componente Osservatorio Nazionale
Formazione Medico Speciaistica

 

immage
Tutti i diritti riservati.

I contenuti del Portale sono soggetti
a Licenza Creative Commons.