CNSU: presentata mozione a tutela dell’accesso alla formazione specialistica

0

Cari colleghi,

nella seduta odierna del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU), massimo organo di rappresentanza ministeriale di tutti gli studenti universitari compresi gli iscritti alle scuole di specializzazione ed ai dottorati di ricerca, è stata approvata all’unanimità la mozione presentata su iniziativa del Rappresentante degli Specializzandi eletto tra le fila del SIGM, Giovanni Cerullo, che chiede al MIUR:


–         che vengano forniti chiarimenti sulla natura delle recenti modifiche al regolamento concorsuale;

–         che il suddetto bando di concorso sia emanato urgentemente dal MIUR, completo di tutte le informazioni necessarie a permettere il corretto espletamento del concorso stesso, comprese la pubblicazione del programma di studio e la bibliografia di riferimento per la preparazione alle selezioni, in modo da garantire un’adeguata preparazione;

–         che in futuro venga rispettato il termine di legge del 30 Aprile per la pubblicazione del bando, come sancito dal decreto del MIUR n. 48 del 20 aprile 2015;

–         che vengano garantiti nei prossimi anni fondi sufficienti per la copertura di un adeguato numero di borse di specializzazione, abbinate ad una razionale programmazione del fabbisogno di medici per il SSN, con un maggior impegno da parte delle istituzioni;

–       che sia adottato un piano di rientro che consenta di assorbire il gap tra numero di laureati e disponibilità di contratti di formazione specialistica;

–         che siano posti in essere tutti gli adempimenti necessari a garantire criteri e standard organizzativi omogenei su tutto il territorio nazionale delle selezioni in oggetto, garantendo la massima trasparenza nonché la tutela del merito.

LEGGI LA MOZIONE

Tale iniziativa dimostra la costante e decisa azione del SIGM a tutela dei giovani medici aspiranti specializzandi che dovranno affrontare il prossimo concorso di accesso alle scuole di specializzazione, nonchè di tutti gli iscritti e laureati in medicina che solo attraverso una corretta programmazione dei fabbisogni di medici potranno avere garantito il diritto allo studio ed all’accesso al mondo del lavoro.

Share.

About Author

Leave A Reply